Info Panel
You are here:   Home  /  Critica

Critica

  • Martine Delaleuf, Presidente - Mentre l'obiettivo principale del Salon des Artistes Français è quello di perpetuare la storia artistica francese e allo stesso tempo offrire una prestigiosa vetrina per i nuovi talenti, ha, altresì, tentato di incarnare la propria ambizione culturale attraverso programmi e mostre, la cui pluralità e qualità sono risultate di successo ...
  • “Una Realtà Poetica” - Si è presi da un capogiro a immergersi nelle composizioni di Tomoko, eppure è da qui, da questo frastornamento che si deve cominciare a contemplarle, dal senso di incredulo stupore che ti prende a scoprire, come appoggiassi l'occhio ad un microscopio, il mondo di microrganismi che brulica in esse e ...
  • “La natura tiene il bello, per l’artista che ha l’intuizione di estrarlo” - Sono rimasta stupita e rapita dal modo in cui le diverse forme e le immagini hanno cominciato a fluire fuori dalle tele di Tomoko la prima volta che ho avuto modo di ammirarle. Ho poi guardato da vicino e ho trovato la vita nascosta all’interno delle linee apparentemente casuali e ...
  • “Vorrei realizzare un’opera che mi esprima completamente, ma…ancora non c’è”. Tomoko - L’opera invece c’è! È quella della sua ricerca continua, del suo dipingere senza darsi a priori forme, tempi, senso (nelle mie opere non c’è messaggio dice), del suo lavorare strenuamente, estraniandosi fin quasi ad andare in trance e non vedere la mano cadere sulla tela, sul foglio. Il suo lavoro ...
  • “Graffiti pittorici cifrati” - Spoleto Arte incontra Venezia I laboriosi e certosini "Graffiti pittorici cifrati", che Tomoko Fait elabora con un proprio personalissimo alfabeto linguistico codificato di raffinata espressività attingono dalla realtà profonda del suo inconscio, del suo sognare ad occhi aperti, immaginare e inventare queste eclettiche soluzioni, per riflettere e fare riflettere sul ...
  • “Un Magico Universo di Punti” - L’arte di Tomoko è un’arte particolare, diversa da quello che di solito siamo abituati a vedere. Nella sua opera il sapore di una tradizione antica, quella giapponese, viene solo lontanamente evocata per far emergere invece uno stile estremamente nuovo e personale. Che si tratti di un’esplosione di colori o di ...